IL CITROËN UNCONVENTIONAL TEAM SI RINNOVA CON NUOVI ATLETI PER NUOVE SFIDE

 

Citroën è il Marchio automobilistico che più si distingue per freschezza e originalità, da sempre “unconventional” per stile, funzionalità e originalità di alcuni suoi modelli consacrati nel tempo come icone nel panorama automobilistico, come ad esempio la 2CV o la Mehari, e come dimostrato oggi da Citroën C3 (eletta Auto Europa 2018 e una delle vetture “straniere” più amate dagli italiani) e dal versatile Compact Suv Citroën C3 Aircross.

 

Forte di questa sua specificità radicata in quasi un secolo di storia, nel 2016 Citroën ha costituito il Citroën Unconventional Team (C.U.T.), un gruppo di atleti che interpretano perfettamente le promesse della Marca francese “Be Different, Feel Good”. Li interpretano sia per la loro personalità e il loro stile di vita, sia per la passione per le sfide che li ha portati a primeggiare a livello mondiale negli sport praticati, tutti di scivolamento, fortemente adrenalinici ed altamente “unconventional”.

Ora, per il 2018, anno olimpico, Citroën Unconventional Team rinnova parzialmente la formazione per dare maggiore “visibilità” a giovani promesse di sport così particolari come quelli di scivolamento. Tre le new entries (Vlad Khadarin, Arianna Cau, Angelo Bonomelli), due le “conferme”: i “veterani” Matteo Iachino e Tony Cili. Gli sport praticati dagli atleti variano da quelli acquatici, come il windsurf, il surf, il wakeboard ed il kitesurf, a quelli praticati sulla neve come lo snowboard.

Per i loro spostamenti i cinque atleti del C.U.T. utilizzeranno i veicoli Citroën più idonei alle loro imprese e alle loro necessità: il nuovo Compact Suv Citroën C3 Aircross, la cui versatilità consente utilizzi differenti, sia su strade urbane che extra-urbane e lo rende quindi adatto alle esigenze di chi pratica sport sulla neve e sull’acqua, e Citroën Jumper, adatto per gli atleti che hanno bisogno di ulteriore capacità di carico, per trasportare le attrezzature sportive più ingombranti.

E per avere un’identità immediatamente riconoscibile, il C.U.T. utilizzerà un logo specifico che rappresenta le principali discipline sportive degli atleti con una grafica moderna e “unconventional” con colori scelti appositamente, rappresentativi del Marchio Citroën: l’arancio all’insegna dell’energia, il bianco per esprimere la purezza ed il grigio colore istituzionale del logo Citroën.

Infine, per non perdere le imprese degli atleti del C.U.T., gli appassionati di questi sport adrenalinici  potranno seguire i Social Media di Citroën oppure collegarsi al sito www.citroen.it, dove peraltro potranno entrare nell’universo Citroën per scoprire l’intera gamma di prodotti, la storia e le iniziative che esprimono lo spirito “Be Different, Feel Good” della Marca.

Gli atleti del Citroën Unconventional Team

Vladislav Khadarin è lo straniero del gruppo, anche se da otto anni vive ormai in Italia. La sua specialità è lo snowboard. Uno dei pochi, se non forse l’unico, ad aver effettuato cinque rotazioni complete in un unico salto, “Vlad” è uno dei più forti rider della Nazionale Russa e si è qualificato per le Olimpiadi sudcoreane di febbraio.

Vivendo in Trentino, Arianna Cau, laureanda in Scienze Motorie, ha avuto la possibilità di farsi notare nello snowboard durante l’inverno e nel kitesurf d’estate, per poi incontrare nel 2012 il wakeboard. Nel 2017 ha conquistato il titolo di campionessa italiana FSI di snowbord proprio sul tracciato dell’Obereggen.

Secondo italiano nel ranking mondiale, il tosco-varesino Angelo Bonomelli è un surfer che partecipa alle gare del circuito WQS con uno stile unico e ben riconoscibile. Allenato, dalla leggenda del surf Didier Piter nelle acque di Hossegor in Francia si è laureato campione Italiano nel 2017 e fa parte della Nazionale Italiana.

Il ligure Matteo Iachino ha debuttato nei circuiti di Coppa del mondo PWA Slalom nel 2009 ed ha chiuso la stagione 2017 con un ottimo secondo posto in classifica generale! È il terzo anno consecutivo che Matteo sale su questo prestigioso podio e la scorsa stagione si è guadagnato uno storico primo posto diventando il primo italiano ad essere Campione del mondo PWA nella storia del windsurf.

Il crotonese Tony Cili – all’anagrafe Antonio Ciliberto – è un vero “waterman” capace di padroneggiare ad alto livello tutti i “board sport” di mare dal kitesurf al surf passando per windsurf e sup. Ma è soprattutto uno dei migliori interpreti internazionali del Kite Strapless, specialità in cui è campione italiano in carica degli ultimi tre anni.

Le vetture del Citroën Unconventional Team

Citroën C3 Aircross, il Suv che ama l’avventura

Citroën C3 Aircross è il Suv compatto che Citroën ha progettato per soddisfare le più diverse esigenze della vita d’oggi. Moderno, attraente, versatile, adatto a tutti gli stili di vita, è ricco non solo di tanta tecnologia utile ma anche di tanto spazio al servizio della versatilità.

Il sistema Grip Control® con Hill Assist Descent, con la sua capacità di modulare la motricità in funzione dell’aderenza del fondo stradale, gli consente di avventurarsi con sicurezza e comfort, fuori dalla città e dai sentieri battuti, rendendolo il Suv ideale per tutte le situazioni: per l’uso in città e per lo shopping, per le attività sportive e per il tempo libero all’aperto.

Citroën C3 Aircross si distingue per un’abitabilità di riferimento (miglior altezza al padiglione, spazio generoso per le gambe), per una modularità senza confronti (sedile posteriore scorrevole e frazionabile in due parti indipendenti), per il sedile del passeggero anteriore ripiegabile “a tavolino” (per ottenere una lunghezza di carico di 2,40 m) e per un volume del bagagliaio eccezionale (410 litri, che possono arrivare a 520 litri). Al comfort di bordo contribuisce, poi, anche l’abitacolo luminoso, inondato dalla luce che passa attraverso il tetto apribile vetrato di grandi dimensioni.

Al passo con i tempi, Citroën C3 Aircross propone intelligenti vani portaoggetti, con una zona di ricarica wireless per lo smartphone nella console centrale e una gamma completa di funzioni di assistenza alla guida, come: l’Head up Display, l’Active Safety Brake, la commutazione automatica dei fari, il riconoscimento dei limiti di velocità, senza dimenticare le tecnologie utili nel quotidiano, come il Park Assist o il Citroën Connect Nav.

Citroën Jumper, tanto spazio per viaggiare nel confort 

Partner indispensabile dei professionisti, Citroën Jumper è un veicolo commerciale leggero destinato a un intenso uso quotidiano. Dotato di design moderno al servizio dell’utilizzo, di comfort di riferimento e di tecnologie legate alla sicurezza, Citroën Jumper, si dimostra ancora più efficiente grazie alle motorizzazioni BlueHDi 110, BlueHDi 130 e BlueHDi 160, tutte Euro6.

Citroën Jumper offre una gamma completa di versioni che permettono di rispondere nel modo più ampio possibile alle esigenze delle varie attività e dispone di una struttura di riferimento, con un rapporto volume utile/ingombro esterno e un’ergonomia ai massimi livelli.

Offre infine molti equipaggiamenti inediti per la sua categoria. Vero compagno di lavoro, Citroën Jumper mette sempre la sicurezza al primo posto.

Obereggen Snowpark, la “casa” d’inverno dei rider C.U.T

Obereggen Snowpark è da vent’anni uno dei più accreditati impianti invernali della scena nazionale. Tecnicamente ad altissimo livello nel design e nella cura delle strutture, è realizzato al cospetto della maestosa bellezza del massiccio del Latemar, patrimonio mondiale dell’Unesco, nell’omonima località altoatesina di Obereggen, su un versante soleggiato a 2000 metri di quota, proprio lungo uno degli impianti principali del comprensorio che vanta un’affluenza stagionale di oltre 900mila tra sciatori e snowboarder.

Obereggen è location privilegiata sia da un punto di vista naturalistico, con le verticali pareti dolomitiche a farne da cornice, sia logistico, a 20 minuti dall’uscita autostradale di Bolzano.

Questi sono alcuni dei fattori che hanno contribuito alla scelta della Marca di eleggere questo snowpark come punto di riferimento invernale per i rider del Citroën Unconventional Team.

Per far provare, in sicurezza, ai freestyler le emozioni di alcune evoluzioni dei suoi campioni del CUT, Citroën ha riattivato sul tracciato dell’Obereggen Snowpark le strutture che nella passata stagione avevano riscosso notevole successo fra gli appassionati: un rainbow rail di 8 metri posizionato in cima ad un hip, ora personalizzato con una Citroën C3 Aircross a grandezza naturale. Personalizzazione Double Chevron anche per il salto in neve più grande del park: una rampa con un piano di 16 metri da superare.