L’uomo che sussurra alle Citroën!

copertina

Prendete un appassionato Citroën, uno che da piccolo, durante viaggi di famiglia in Francia, dormiva sul lunotto posteriore della ID 19 di suo padre. Aggiungete numerose Citroën storiche, acquistate e restaurate nel corso degli ultimi anni. Il risultato? Uno vero e proprio showroom Citroën anni ‘60 -‘70. Che meraviglia!

Il bambino che sonnecchiava nella ID 19 di famiglia si chiama Massimo Viganò e il suo “salone” esiste davvero: si trova, da circa 4 anni, nella provincia di Bergamo.

La prima DS entra nella sua famiglia nel 1969 e Massimo se ne innamora: “per la particolarità del cruscotto e peri i dettagli”,  il ‘69 resterà il suo periodo storico Citroën preferito.

 Anni dopo segue le orme del padre, acquistando la sua prima DS. “Prima” perché negli anni a seguire altre Citroën entreranno a far parte della famiglia Viganò. Auto acquistate per essere restaurate, fin nei minimi particolari. Oggi la sua collezione conta 12 magnifici esemplari e qualcosa ci lascia supporre che la raccolta non si fermerà qui!

Con orgoglio Massimo ci racconta di come adori riportarle “in vita”, all’antico splendore.
Raccolte semi-abbandonate e in pessime condizioni, Viganò con pazienza e dedizione si attiva nella ricerca dei pezzi necessari per il restauro della carrozzeria e degli interni, attività peraltro piuttosto complessa in Italia.
Ed è grazie a questa sua grande passione se lo scorso fine settimana abbiamo avuto il privilegio di ammirare una fantastica DS21 Cabrio del 1967 restaurata alla perfezione. Massimo ci spiega che “si tratta di un modello molto particolare e raro da trovare”. Presa in discrete condizioni ma con colori non originali e interni non a regola d’arte, Massimo ne ha compreso subito il valore e il potenziale. “Valeva decisamente la pena portarla alle condizioni originali usando tinte dell’epoca e restaurando la capote tipica della cabrio” per un risultato eccezionale. Non credete?

IMG_1913

IMG_1852

 Ora, immaginiamo di aver catturato la vostra attenzione e acceso la curiosità per quella che, per  tutti gli appassionati Citroën, è una vera e propria “Terra dei Balocchi”!

 Nelle prossime settimane torneremo a parlarvi di questo singolare showroom e a raccontarvi la storia dei modelli esposti.  Nell’attesa, eccovi la lista completa delle auto esposte e qualche scatto realizzato durante la nostra visita: DS 19 Break 1964, DS21 Cabrio 1967, DS 23 Berlina 5m  1973, DS 23 Berlina Borg Warner 1973, CX GTI Automatique 1986, ID 19 Rally 1960, ID 19 Rally 1967, DS 21 Rally semiautomatica 1969, Dsuper 1972 Presse Service, DS 21 Break 1972 Service Assistance, DS 20 Ambulance 1971 e per finire una mitica 2CV special bianca del 1986 che appartiene alla moglie di Massimo.

 IMG_1882

 IMG_1857

Lo showroom, purtroppo, non è aperto al pubblico, ma potreste avere l’occasione di incontrare Massimo alle più importanti manifestazioni del RIASC. Chissà che non vi permetta di dare una sbirciata a questi gioielli! Nell’attesa, ammirateli pure sul sito http://www.lemiecitroends.it/ e sulla nostra pagina Facebook!